Il Ruolo Ambientale

Il territorio è un elemento fondamentale e di grandissima rilevanza per il settore suinicolo dell’Emilia Romagna. Le metodologie di allevamento e le successive tecniche di trasformazione, non costituiscono una mera fase produttiva o un’asettica catena di montaggio ma fanno da sempre parte del bagaglio culturale di questa terra e del tessuto sociale della regione. La suinocoltura non è solo un settore agroindustirale, ma è ua passione e una parte della storia delle singole comunità che costituiscono questa terra. Questo determina inevitabilmente uno stretto ed inscindibile legame tra il territorio e l’allevatore/trasformatore. L’attenzione rivolta verso le tematiche di tipo ambientale ed energetico hanno da sempre rivestito e rivestono, ancor più oggi, un ruolo di primaria importanza. La ricerca verso l’utilizzo di metodologie gestionali sempre più moderne, l’utilizzo di tecniche sempre meno inquinanti o lesive per l’ambiente e l’attestazione dell’impegno profuso in tal senso, sono diventate elementi fondanti non solo per le attività industriali legate al settore, ma anche per gli allevatori stessi, che si trovano a diretto contatto con la natura e con il territorio in cui vivono.

La Gestione delle Deiezioni

Uno dei problemi più importanti, soprattutto per la fase dell’allevamento, è la gestione dei liquami provenienti dal settore zootecnico. Per quanto riguarda l’allevamento dei suini, numerose sono le tecniche utilizzate per ridurre al minimo il rischio di inquinamento ambientale e portare avanti un sistema di allevamento ad impatto ambientale ridotto. Con l’utilizzo di reattori a biogas è anche possibile ottenere un vantaggio dal riutilizzo diretto di questo materiale da parte delle aziende suinicole.

 

La Qualità dell’Aria

Le deiezioni zootecniche possono causare, a causa di naturali processi fermentativi, problemi di inquinamento atmosferico e di rilascio di cattivi odori. Sono state studiate diverse tecniche e metodologie, soprattutto nelle fasi dell’allevamento e dell’utilizzo diretto nei campi, che consentono di tenere sotto controllo questi problemi e di ridurre al minimo le emissioni.

 

 

La Qualità delle Acque

Come per l’aria anche le falde acquifere possono essere soggette ad inquinamento da parte del materiale che viene naturalmente prodotto dagli allevamenti suinicoli. I sitemi di raccolta, stoccaggio e trasformazione di queste deiezioni sono studiati appositamente per evitare eventuali perdite incontrollate o discioglimento nelle acque meteoriche, che poi successivamente finiscono nelle falde sotteranee. Inoltre le norme sull’utilizzo dei liquami zootecnici nelle coltivazioni e i controlli che vengono effettuati a monte, consentono di prevenire un eccessivo utilizzo di questo materiale nelle coltivazioni, con conseguente inquinamento delle acque sottostanti i campi coltivati.